Fellini dedica molte attenzione alle acconciature. Nei suoi film sono tante, tantissime e spesso cotonate: sviluppate in verticale. Nel Satyricon esasperano le pettinature della pittura paleocristiana con la corona di riccioli sulla fronte. Nei film degli anni sessanta invece riprendono le cotonature dell’epoca, enfatizzandole in una sorta di casco. Non bisogna dimenticare che in quell’epoca la scoperta della luna aveva avuto forti influenze sull’abbigliamento femminile con lo stile spaziale di Courrèges e Paco Rabanne. D’altro canto Twiggy e Peggy Moffitt stavano lanciando e diffondendo il caschetto di grande modernità.