Fellini ha certamente contribuito all’ingresso dello spogliarello nell’immaginario collettivo al pari dello strip di Rita Hayworth in Gilda e a quello di Sophia Loren in Ieri, oggi e domani, e lo fa a partire dalla famosissima scena de La dolce vita in cui Nadia fa uno striptease per rompere la noia degli amici. Com’è noto per queste sequenze Fellini si ispirò a un fatto di cronaca realmente accaduto nel 1958 al Rugantino di Roma: un night dove la danzatrice Aiché Nanà improvvisò uno spogliarello. Immortalata dal fotografo-paparazzo Tazio Secchiaroli, la scena divenne un’immagine simbolo dell’epoca,così legata al mito di un’epoca da essere citata, nell’interpretazione di Monica Bellucci, da Dolce e Gabbana per una campagna pubblicitaria dal titolo Vita, dolce vita.